UFO_Clasic_Wallpaper-app-ufo-300x176

 

La Stampa-FossiliC’è vita nello spazio! Abituati a film dagli effetti speciali realistici in cui creature venute dall’Universo, cercano di conquistare il nostro Pianeta, le notizie che giungono dalla Nasa sono sempre un po’ destabilizzanti. L’ultimo avvistamento di un oggetto eccezionale, non classificabile tra quelli riconoscibili dall’uomo, risale alla metà di novembre grazie all’utilizzo del telescopio Chandra a raggi X. Un mese più tardi gli scienziati ricercatori della Nasa comunicano in via ufficiale che “gli alieni sono già tra noi” in un modo tale per cui è impossibili percepirli.
Oggi, nel mese di aprile, s’intuisce il motivo di quel comunicato.
Una scoperta astrobiologica sensazionale che va ad aggiungere un’altra teoria alle infinite sull’origine della vita sul nostro Pianeta e su quelle esistenti nell’Universo. Protagonista della vicenda è un batterio mai visto prima. Si tratta di un incrocio tra batteri conosciuti con il nome di Cyanobacteria, meglio individuabili come Alghe azzurre, e tra un secondo batterio denominato dalla comunità scientifica con il nome di Titanospirillum velox. Artefice di questa scoperta è il dottor Richard Hoover.
Cosmology304Le sue scoperte sono documentate su un articolo scientifico pubblicato dal Journal of Cosmology. L’astrobiologo sostiene la tesi per cui la vita sul nostro pianeta può aver avuto origine extraterrestre: “Le implicazioni sono che la vita è ovunque e che la vita sulla Terra possa essere giunta da altri pianeti”.
 La teoria, cosiddetta panspermia*, ha avuto altri sostenitori tra cui un altro ricercatore della NASA, David McKay, che nel 1996 affermava di aver trovato tracce di forme di vita marziana su un meteorite recuperato nel 1984.
I test di laboratorio sembrano aver confermato che i filamenti non sono il risultato di una contaminazione dell’asteroide dopo il suo atterraggio sulla Terra: non è stata rilevata in essi la presenza di azoto, fondamento costituente delle molecole organiche terrestri.
Davanti all’’agenzia spaziale statunitense c’è un futuro all’insegna del ridimensionamento, alla soglia di una lunga campagna elettorale che porterà, nel 2012, al voto per l’elezione del nuovo presidente statunitense, Obama deve confrontarsi con l’approvazione del nuovo budget annuale. I tagli previsti per 2/3 riguardano programmi e progetti nazionali.

Le ipotesi più affascinanti, quella che più di ogni altra spinge a guardare ed esplorare il cielo, si arricchiscono di un nuovo commento che arriva dalla Nasa eFossili microscopici inevitabilmente riaccende il dibattito: ci sarebbero prove di vita extraterrestre.
Stavolta non si tratta di supposizioni statistiche, ma di prove che l’astrobiologo Richard Hoover afferma di aver trovato su meteoriti atterrati sulla Terra.
Lo scienziato dice di aver individuato filamenti e altre strutture che sarebbero fossili microscopici di esseri extraterrestri.

 Il nuovo budget ha già costretto a politiche certamente nuove per la NASA, come la scelta di riciclare pezzi di vecchie navicelle per i primi voli commerciali, in attesa dei primi voli aerospaziali di privati.
 Gli alieni sono una delle poche notizie che potrebbero far tornare a crescere il fascino verso l’esplorazione dello spazio e, magari, far crescere anche i fondi a disposizione. 

* La panspermia è una teoria scientifica che suggerisce che i semi della vita (in senso ovviamente figurato) siano sparsi per l’Universo, e che la vita sulla Terra sia iniziata con l’arrivo di detti semi e il loro sviluppo. È implicito quindi che ciò possa accadere anche su molti altri pianeti. Per estensione, semi si potrebbero considerare anche semplici molecole organiche.
(fonte Wikipedia)

Giuliano

2 Commenti a “La vita altrove……di Giuliano.rm”

  1. mario 33 nasì scrive:

    salve, alla luce delle nuove teorie formulate dagli scenziati che sudiano la fisica quantistica,esistono ben 11 dimensioni. Noi ne utilizziamo solo
    quattro la mia domanda è questa “Siamo sicuri che gli ufo vengono dall’universo e non da un tunnel spazio tempo?” Auguri di buon anno. Mario

  2. franco muzzioli scrive:

    Mi ha sempre intrigato la pansprermia……..un bel coitone universale!
    Allora Dio ha iniziata la creazione da qualche altra parte e noi ne siamo solo una conseguenza?
    Se la panspermia fosse dimostrata ,che ne facciamo dei dettami di quasi tutte le religioni?

Scrivi un commento